Parco La Trucca, Bergamo

 

lavoro: progetto

cliente: pubblico

luogo: Bergamo

anno: n.d.

progettisti: Luca Colombi, Silvia Comi, Andrea Giovenzana, Massimo Cafagna, Agronoma Marta Galimberti

 

DESCRIZIONE PROGETTO

Tenuto conto delle indicazioni fornite dal bando e del fatto che l’intervento vuole essere un nuovo elemento architettonico di carattere temporaneo e reversibile, l’intento è quello di connotare il nuovo padiglione con aspetti formali chiari ed innovativi per un nuovo centro attrattore.
Si è dunque optato per una volumetria alternativa al classico padiglione, ridimensionando i servizi e gli spazi accessori in favore di uno spazio centrale comune, una stanza a cielo aperto filtrata e racchiusa da essenze e rampicanti.
La passerella circolare coperta definisce lo spazio,suddiviso in due aree, una più intima e raccolta ed una maggiormente rivolta al paesaggio esterno. Lo spazio più esteso coperto rivolto a nord viene mantenuto vuoto per garantire la massima flessibilità. Allo stesso modo la passerella coperta, in continuità con la sala principale, funziona come una vera e propria promenade.
La soluzione è pensata per funzionare anche in maniera autonoma, nel caso che in futuro la struttura possa essere smontata e rimontata altrove, ma viene anche strettamente messa in relazione con il territorio e con il terreno dalla pergola che la tiene saldamente legata a terra anche grazie alla vegetazione.
Un padiglione per alimenti nel parco viene caratterizzato da due differenti nature: da un lato esso vuole integrarsi mediante pergole, legno e vegetazione al paesaggio circostante e dall’altro vuole riconoscersi ed essere un simbolo per le attività della città. Per concretizzarsi in un progetto, all’intersezione tra queste due necessità e richieste, esso deve generare una forma tonda ma non circolare, formata da tante spezzate, un poligono a 24 lati: si generano così 24 spicchi equipollenti, la maggior parte dei quali ha funzione solo di tettoia e passerella. Lo spazio occupato da 8 spicchi genera uno spazio coperto fruibile dalla comunità e dotato di una cucina con spogliatoi e vani tecnici, i servizi igienici ed un locale deposito.