Viale Verdi, Merate (Lc) – Kentool

Viale Verdi, Merate (Lc)

 

lavoro: progetto di riqualificazione

cliente: pubblico

luogo: Merate (Lc)

anno: n.d.

progettisti: Luca Colombi, Silvia Comi, Luca Crevenna, Andrea Giovenzana

 

DESCRIZIONE PROGETTO

Il progetto di riqualicazione di Viale Verdi è l’occasione per intervenire su un’importante arteria stradale di Merate, conferendole un nuovo significato: non più elemento di divisione tra parti di città, ma di ricucitura e unione tra quartieri. La proposta progettuale, sulla base delle criticità evidenziate dal Comune e dal Comitato Civico, ha trasformato prevede di trasformare il Viale favorendo la mobilità lenta e sicura, incrementando le aree per la socialità e ridisegnando l’immagine del quartiere creando punti d’incontro tra le prevalenti funzioni residenziali e quelle commerciali, terziarie e sociali. Tre nuove piazze urbane, 1 km di pista ciclabile, 58 nuovi alberi sono alcuni dei numeri che contraddistinguono questo intervento al fine di riqualificare non solo il Viale ma anche le aree limitrofe, ricucendo il tessuto cittadino e ridando dignità al percorso urbano.

La rotonda lungo l’asse Milano-Lecco, ridisegnata secondo le linee guida del PGTU, costituisce la nuova porta d’ingresso alla città. I 7 totem informativi tecnologici, uno dei quali collocato nella rotonda e gli altri nell’area attigua riqualificata, sono il biglietto da visita della città, promuovendo le sue eccellenze, eventi e manifestazioni.

La nuova con figurazione di Viale Verdi prevede una strada a doppio senso di marcia ed ai lati una pista ciclabile e percorsi pedonali in sede propria, garantendo la sicurezza della mobilità lenta. La scelta di una pavimentazione differente in corrispondenza delle tre nuove piazze urbane e l’introduzione delle due nuove rotatorie garantiscono una riduzione della velocità delle auto, con un conseguente aumento della sicurezza dei pedoni e degli stessi automobilisti ai quali, oltre ad una migliorata percorribilità del Viale, viene incrementata l’offerta di posteggio con 25 nuovi posti auto.

Il progetto attento dell’arredo urbano, dei lari alberati e la riqualificazione degli spazi verdi (come il parco “L’isola del tesoro”) ridonano ordine e coerenza all’immagine oggi disarticolata del Viale, che purtroppo oggi si riscontra in special modo nelle tre aree di intervento: l’area commerciale sotto i portici, l’estensione del Parco di Villa Confalonieri e la nuova piazza d’incontro in prossimità delle scuole d’infanzia e del CDD. Questi diventano veri e propri spazi urbani, arricchiti di nuove funzioni in grado di trasformare quello che è oggi un viale a rapida percorrenza in una strada urbana di quartiere, non più luogo di passaggio ma luogo in cui stare, vissuto in sicurezza e con serenità dai suoi abitanti ed in grado di diventare polo attrattore per il territorio circostante.